Una viticoltura in equilibrio

Il suolo rappresenta un’importante riserva di biodiversità. È su questa consapevolezza che il Consorzio Franciacorta si impegna a dare vita a una viticoltura capace di tendere all’equilibrio con l’ambiente. Principio guida è la sostenibilità ambientale, ottenuta in primis mediante la valutazione degli effetti immediati e futuri di ogni intervento sul territorio ed una migliorare la conoscenza del suolo al fine di ottimizzare la produzione nel rispetto delle risorse.

La riduzione degli input è quindi il must della viticoltura in Franciacorta, insieme alla scelta di materiali ecocompatibili e, quando possibile, le fonti di energia rinnovabili.

In questo contesto si innestano diverse esperienze concrete: prove di inerbimento con essenze che consentano di ridurre le lavorazioni e i passaggi di macchine operatrici in vigna e che favoriscano l’incremento della sostanza organica nel suolo, o altre rivolte allo studio della biodiversità, alla sua conservazione e all’incremento della stessa. 

Sono inoltre comuni a quasi tutti i viticoltori pratiche agronomiche che consentono una sostanziale riduzione dell’impatto, delle concimazioni e dell’uso di prodotti fitosanitari, quali fittezze e sesti d’impianto adeguati al tipo di suolo, unitamente ad un’oculata gestione del sottofila e dell’interfila ed una corretta gestione della chioma per ridurre il ristagno di umidità ed ostacolare la proliferazione delle patologie fungine.

Non per ultimo, con oltre il 66% dei vigneti bio (fra già certificati ed in conversione), la Franciacorta è inoltre una delle prime denominazioni a livello internazionale per quota di viticoltura biologica.

Scopri i progetti dedicati alla viticoltura in equilibrio.

Leggi anche

MAIN PARTNERS

logo michelin
CNMI Camera Nazionale della Moda Italiana
Porsche Carrera Cup Italia
1000 Miglia

TECHNICAL
PARTNERS

Slow Food
Parmigiano Reggiano
Calvisius
Acqua Panna
San Pellegrino
Valoritalia

EDUCATIONAL
PARTNERS