Curtefranca DOC

Curtefranca 

Curtefranca Bianco

Uvaggio: uve Chardonnay (minimo 50%), Pinot nero e Pinot Bianco fino ad un massimo del 50%.

Note gustative: Colore giallo paglierino con riflessi verdolini, di gusto particolarmente delicato. Il sapore è asciutto, fresco e vellutato.

Curtefranca DOC Bianco with vineyard appellation

Uvaggio: Uve Chardonnay (minimo 50%), Pinot nero e Pinot Bianco fino ad un massimo del 50%.

I vini che si privilegiano di questa menzione nascono da uve provenienti esclusivamente da un’unica vigna il cui nome (toponimo), lo stesso che darà il nome anche al vino, è registrato nell’elenco dei toponimi della Regione Lombardia.

Per ottenere un Curtefranca bianco Vigna è d’obbligo ridurre la resa di uva a 9 t/ha, ottenendo vini con un grado alcolico ed un estratto mediamente superiore a quello dei Curtefranca bianco. È richiesto un affinamento minimo in bottiglia di tre mesi prima della vendita e possono essere messi in commercio non prima del 1° settembre dell’anno successivo alla vendemmia

Curtefranca DOC Rosso

Uvaggio: Carmenere e/o Cabernet franc per un minimo del 20%. Sono presenti anche Cabernet sauvignon (tra il 10 e il 35%) e Merlot (minimo 25%). Possono inoltre concorrere alla produzione del «Curtefranca» rosso anche le uve a bacca rossa provenienti da vitigni idonei alla coltivazione idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%, con esclusione dei vitigni aromatici.

Note gustative: Colore rosso intenso, con riflessi violacei rubino brillanti. Di sapore asciutto, vinoso e fruttato.

Curtefranca DOC Rosso with Vineyard appellation

Uvaggio: Carmenere e/o Cabernet franc per un minimo del 20%. Sono presenti anche Cabernet sauvignon (tra il 10 e il 35%) e Merlot (minimo 25%). Possono inoltre concorrere alla produzione del «Curtefranca» rosso anche le uve a bacca rossa provenienti da vitigni idonei alla coltivazione idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia, fino ad un massimo del 15%, con esclusione dei vitigni aromatici.

Per ottenere un Curtefranca rosso Vigna è d’obbligo ridurre la resa di uva a 8 t/ha, ottenendo vini con un grado alcolico ed un estratto mediamente superiore a quello dei Curtefranca. Il Disciplinare prevede un invecchiamento in legno di almeno 8 mesi e l’affinamento in bottiglia di almeno 6 mesi, possono essere messi in commercio non prima del 1° settembre del secondo anno successivo alla vendemmia

MAIN PARTNERS

logo michelin
CNMI Camera Nazionale della Moda Italiana
Porsche Carrera Cup Italia
1000 Miglia

TECHNICAL
PARTNERS

Slow Food
Parmigiano Reggiano
Calvisius
Acqua Panna
San Pellegrino
Valoritalia

EDUCATIONAL
PARTNERS