Buona fine e buon inizio

14 Aprile 2023

Franciacorta naviga il 2023 con un calendario denso di appuntamenti

I risultati positivi del 2022 premiano l’impegno dei produttori durante il difficile periodo pandemico e gettano le fondamenta per il nuovo anno.

Oltre 20 milioni di bottiglie, un tasso di crescita a doppia cifra per le esportazioni (+ 11,3%) e un prezzo medio di vendita in costante aumento (+ 5,7%). Sono questi i dati che ripagano gli sforzi dei produttori di Franciacorta, che hanno superato con successo il momento di restrizioni legato all’emergenza Covid-19 e si preparano alle nuove sfide del 2023.

Il ritorno alla convivialità ha favorito la crescita dell’Horeca rispetto alla GDO, grazie alla ripresa del settore dell’ospitalità e della ristorazione: dopo la pandemia, ristoranti ed enoteche hanno aumentato il volume d’acquisto per soddisfare la domanda dei consumatori, sempre più attratti dall’esperienza culinaria “fuori casa”; e soprattutto in Lombardia, dove si è registrato oltre un terzo delle vendite in Italia, la scelta di albergatori e ristoratori è ricaduta sulle eccellenze del territorio.

Sempre più apprezzato a livello globale è il Franciacorta Satèn (+3,3% rispetto al 2021), prodotto con uve Chardonnay e Pinot Bianco, affinato sui lieviti per almeno 24 mesi. La sua struttura morbida e cremosa, unita alla fresca sapidità, è particolarmente gradita in Giappone (+57,1%) grazie alla capacità di esprimere l’umami tanto caro agli orientali. Altra tipologia in crescita è il Franciacorta Dosaggio Zero (+18,2%), scelta sofisticata degli appassionati che ricercano una complessità di sapore adatta ad accompagnare le pietanze più delicate.

La progressiva ripresa degli scambi commerciali con i Paesi esteri ha trovato riscontro negli ottimi risultati a livello di export, che vedono la Svizzera confermare il proprio primato, seguita da Giappone e Stati Uniti. Proprio gli USA sono stati protagonisti dell’inaugurazione degli eventi internazionali: il primo Festival Franciacorta a Miami si è svolto il 7 marzo in presenza di oltre duecento persone, che hanno potuto conoscere e degustare i vini raccontati dalle diciassette cantine partecipanti. Seguirà a giugno l’appuntamento nella città di New York, con cene e incontri di approfondimento su aromi, tipologie e abbinamenti.

Il calendario delle manifestazioni italiane ha avuto inizio a febbraio, con cinque giornate di Experience sul territorio per la formazione dei Soci, per poi proseguire a marzo con il nuovo format “Franciacorta on tour”: masterclass in giro per l’Italia (Milano, Roma, Firenze, Napoli, Catania e Bolzano) dedicate a operatori e appassionati. Non mancheranno i Festival Franciacorta itineranti, che porteranno i banchi d’assaggio dei produttori di Franciacorta a Perugia, a Como e in Versilia.

A settembre si torna a giocare in casa con il Festival in Cantina: sabato 16 e domenica 17 gli enoappassionati (e non solo) avranno l’occasione di avventurarsi tra i vigneti e perdersi tra i luoghi di interesse storico che costellano la Strada del Franciacorta, alla scoperta dei luoghi che danno i natali allo spumante bresciano.

Il programma fitto di eventi, festival e collaborazioni è frutto anche della volontà di valorizzare e promuovere il territorio, riconosciuto insieme alle città di Bergamo e Brescia “Capitale della cultura”. Così i patrimoni naturali, storici ed enogastronomici di quest’area ricca di tradizioni saranno illuminati dai riflettori attraverso manifestazioni, progetti di comunicazione e nuovi contenuti editoriali, resi possibili anche grazie alla partnership con importanti realtà quali Michelin, Porsche, 1000miglia, Camera Nazionale della Moda Italiana, Alma e Cast Alimenti.

Leggi anche

MAIN PARTNERS

CNMI Camera Nazionale della Moda Italiana
Porsche Carrera Cup Italia
1000 Miglia
EMMYS

TECHNICAL
PARTNERS

Slow Food
Parmigiano Reggiano
Valoritalia

EDUCATIONAL
PARTNERS